Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo 2018

Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo 2018

Brilliamo di Blu

Video Associazione Gli Amici di Tommy

La nostra Giornata della Consapevolezza sull’Autismo

 

Dai sorrisi degli studenti al mattino al volo serale di tanti palloncini; il racconto di un giorno importante

 

Sabato scorso (7 aprile N.d.R.) i nostri ragazzi hanno regalato alla comunità lo spettacolo della scala di Santa Maria del Monte illuminata di blu.

Per tutti noi è stata una giornata emozionante, iniziata in realtà lontano dalla stessa scala e dal centro storico.

Al mattino, infatti, siamo stati ospiti dell’istituto professionale per i servizi alberghieri di San Michele di Ganzaria, facente parte dell’Istituto di istruzione superiore Cucuzza-Euclide di Caltagirone.

L’accoglienza che ci è stata riservata dalla professoressa Enza Piluso, referente dei docenti di sostegno dell’istituto, dal professor Marco Anzaldi, e da tutto il corpo docente, ci ha mostrato di avere di fronte persone non soltanto squisite, ma soprattutto disponibili a pianificare insieme progetti che in futuro possano offrire ai nostri ragazzi attività utili sia per la formazione che per l’inclusione.

Ulteriore entusiasmo ci ha dato l’incontro con gli studenti.

Stefano Gianola, il presidente della nostra associazione, ha catturato l’attenzione del giovane pubblico rivolgendo dapprima l’attenzione al passato, e arrivando poi al presente per sottolineare l’importanza della conoscenza e del dialogo per l’accettazione della sindrome autistica, accettazione che è di fatto il primo passo per ottenere una piena inclusione dei nostri ragazzi nel tessuto sociale; successivamente l’ingegnere Miceli ha illustrato alcune nostre iniziative dal punto di vista tecnico-organizzativo; infine, il sottoscritto ha parlato dell’importanza di una comunicazione accurata e chiara come veicolo di informazioni che siano utili sia per chi le riceve che per chi le trasmette.

Va detto, però, che una volta di più ci siamo resi conto di come dai giovani ci sia soprattutto da imparare, viste le attenzioni e i sorrisi che gli studenti dedicano ai loro compagni “speciali”. Ci dà grande ottimismo sapere che i protagonisti della vita sociale di domani saranno sempre più pronti a relazionarsi con chi può apparire diverso.

Di pomeriggio, con l’avvicinarsi dell’evento clou della giornata, la scala di Santa Maria del Monte è diventato il palcoscenico dell’attività, e la nostra presenza tra i piedi della scala stessa e Piazza Municipio, insieme al materiale informativo, ci ha dato l’occasione di chiacchierare con molte persone, dallo studente liceale, al professionista, al pensionato, e soprattutto di raccontare dei nostri ragazzi e dei nostri progetti.

Dopo un’accurata preparazione tecnica per far sì che il risultato fosse il più pregevole possibile, fasci di luce blu hanno creato, lungo la scala, effetti dinamici e suggestivi.

Nel preciso istante in cui ci siamo uniti per offrire a tutti un palloncino blu (colore simbolo dell’autismo), se era prevedibile l’entusiasmo dei bambini, sorprendente è stata la voglia di partecipare dei più grandi. Dopo il classico conto alla rovescia, ecco che i tanti palloncini sono stati lasciati andare, e mentre volavano sempre più lontano i sorrisi dei presenti continuavano ad allargarsi.

 

Sono stati presenti alla manifestazione, condividendo le finalità della stessa e in generale dell’associazione, i consiglieri comunali Lodato e Polizzi, l’assessore Mancuso e il sindaco, Onorevole Ioppolo.

Immancabili le foto di rito, con tutti i partecipanti vicini sui gradini della scala illuminata di blu. Immagini che naturalmente costituiscono il ricordo di un momento trascorso insieme, ma soprattutto rappresentano una promessa per il futuro.

 

Pierluigi Siclari

Condividi